RSS
Anna Maria Aldrovandi
Autore: apeuno
Numero di immagini nella categoria: 8
Categoria Visualizzata: 1983x
Franco Giambelluca

Perchè ho scelto il tufo Perchè nei miei lavori non cerco la definizione ma la bozza. La figura abbozzata lascia più spazio all'immaginazione, ognuno la completa nella sua mente alla stessa maniera di quando, da piccoli, cercavamo di trovare a quale oggetto somigliava una certa nuvola di passaggio. Il tufo è un materiale scabro ma caldo, la sua tonalità accattivante. Io lo lavoro con pochi attrezzi, manualmente. Le figure che vengono fuori spesso non sono progettate ma suggerite dalle imperfezzioni dei blocchi.

 

Autore: scultureintufo
Numero di immagini nella categoria: 10
Categoria Visualizzata: 2061x
Damiano Calgaro
Damiano Calgaro si è avvicinato fin da bambino al mondo artistico grazie ai preziosi insegnamenti del nonno materno Albero Ampelio. In seguito ha studiato i maestri del passato.Per anni ha concepito la scultura solamente come hobby, ma, dopo una serie di riconoscimenti ed apprezzamenti, ricevuti anche tramite il suo sito interattivo www.calga.it ha cominciato, nel 2002 a concepire e rivalutare la sua attività scultorea sotto una luce più professionale.Calgaro si dedica prevalentemente a materiali ceramici composti ed in particolare all'argilla che sente più congeniale in quanto materiale morbido e plasmabile, ma ama anche cimentarsi e sperimentare estendendo la gamma dei materiali ai metalli nuovi, resine, cemento e gomma lavorati e concepiti all'interno di una sfida delle proprie possibilità insieme ai limiti della materia, continuando l'antica tradizione di esplorazione e sperimentazione. L'argilla permette all'autore veneto di esprimere al meglio e liberamente la sua creatività: non esigendo un piano di realizzazione ben definito, lo scultore può dare sfogo alla sua creatività e ad una continua modifica del risultato finale fino a quando non ne è pienamente soddisfatto. Ciò non preclude che Calgaro, durante la fase di modellato, non si lasci guidare da certe immagini mentali allo scopo di realizzare alcuni soggetti "a tema"."Oltre l'ideale", l'opera pubblicata qui in catalogo, rivela non solo l'abilità dello scultore nel raggiungere l'equilibrio compositivo e la sua forza plastica, ma anche la qualità esecutiva del suo operare. La scultura e la fluidità delle sue forme spinge gli spettatori a seguire la loro esigenza di girare attorno e quel corpo e di toccarlo: il gioco di luci e il contributo delle ombre raggiungono un effetto che rivela la sensualità di un busto di rara femminilità.L'opera è stata creata dall'autore non con l'intenzione di cercare la bellezza e l'erotismo, ma con quella di contrapporsi agli standard estetici più comuni e stereotipati di donna perfetta: "la mia intenzione è di creare un grido contro l'ideale della donna costruita e modellata da diete e palestra, un urlo ad accettarsi comunque come si è perché la femminilità e la grazia vanno ben oltre l'aspetto fisico".Fissato nella materia, quel busto femminile, ricco ed abbondante, ha la sua forza attrattiva proprio nella femminilità che sprigiona, rafforzata anche dall'applicazione di uno strato di smalto e di cera d'api che conferisce un tocco suggestivo e cromaticamente caldo.Calgaro nella sua semplicità di uomo e nella sua modestia insegna come a volte, per comunicare sentimenti profondi quali bellezza, composizione ecc., ci si debba anche allontanare dalle rigide norme artistiche: "Credo nell'arte spontanea, diretta a tutti, a chi la sente come un fatto emotivo, e non solo come un insieme di regole e tecniche talvolta astruse da analizzare e capire"

 

Autore: calga
Numero di immagini nella categoria: 15
Categoria Visualizzata: 2796x
Pesando franco
Scultore figurativo su legno, creta e gessi, dopo aver frenquentato la scuola di intaglio con un maestro scultore. Si è inoltre formato nella pittura e nel disegno per oltre trent'anni nel campo dell'arte figurativa.

 

Autore: franco
Numero di immagini nella categoria: 5
Categoria Visualizzata: 1740x
Umberto De Mattia

Terre cotte e ceramiche si ricollegano alla terra madre ed al mito di Gea , dalle cui viscere nascono le aspettative della sostanza. La materia da plasmare trasmette al nostro gli impulsi della vita , condensandone le armonie degli innesti. Una serie di equilibri che possono ripercorrere quelli delle stagioni dl ciclo della natura stessa , che va ricercando nuovi elementi da modellare. Tornano le forme negli impatti emotivi , aderendo agli impianti strutturali dei modelli. Archetipi in cui calare il gesto che si imprime negli attimi , per rimanere inciso In un valore aggiunto . Si plasma la materia nelle sue variazioni modali , declinandone le forme come in una coniugazione. Tra gli oggetti reali e l’archetipo la forma ideale crea sempre nuove suggestioni al di fuori dei nomi delle cose . Sono nuove suggestioni emozionali , dentro la sostanza della materia stessa. Così si può abilitare la materia ad un uso terapeutico , che ne sancisce i contenuti morali e sociali di cui si rivestono gli oggetti , che non divengono mero fine dello scopo creativo , ma vanno oltre , aderendo a sollecitazioni meta-cognitive. Il Raku vissuto come aggregazione di parti , come armonia , concentrazione di elementi Cosmici . Calamitandosi variazioni ipotetiche adattate globalmente agli aspetti seduttivi delle Forme , fino ad incrementare lo spazio sociale per diventare esperienze e complementi d’arredo . Una immersione totale in cui Umberto De Mattia partecipa ad un dialogo interattivo tra forme e contenuti tra essere e divenire

 

Autore: scultureudm
Numero di immagini nella categoria: 10
Categoria Visualizzata: 2089x
Eliser Arte
Autore: eliser
Numero di immagini nella categoria: 4
Categoria Visualizzata: 1819x
Maria Lucia Castro

Rappresento le mie opere con vari materiali dal rame alla creta al vetro Maria Lucia Castro, inizia il suo percorso artistico molto giovane frequentando corsi di pittura presso famosi Maestri, Giò De Batte, Gino Del Corona, March Sardelli. Nel corso degli anni lavora come fotografa e come disegnatrice pubblicitaria, dopo molte altre esperienze in ambito artistico, la portano nel 1989 all'apertura di un attività per la produzione e la vendita di prodotti artistici da lei realizzati. Con gli anni affina le sue capacità e si dedica alla realizzazione artistica di manufatti in vetro, con l’attuale azienda Punto Vetro, specializzata nella realizzazione di vetrate artistiche istoriate conservative. Dopo anni di numerose esperienze nel campo psicosociale, in vari ambiti, decide di specializzarsi in Arte-Terapia Plastico Pittorica, ampliando le proprie conoscenze per i suoi interventi di relazione d’aiuto. Ha i suoi primi approcci nel campo d’aiuto alla persona, con gli ospiti del centro Anziani “Vecchio Pascoli” a Livorno, operando come volontaria nella sez. Donne. Continua poi con progetti rivolti ai tossicodipendenti nella comunità “Don Luigi” a Livorno, poi presso la casa circondariale “Don Bosco” di Pisa con il progetto Laboarte con il patrocinio di CNA. Nel 2009 inizia a occuparsi del laboratorio di “pittura del Vetro e stoffa” e “Estetica alla ricerca del bello, cura della persona” presso l’associazione L’Alba di Pisa, lavorando con pazienti Bipolari. Sempre nel 2009 progetta il Corso Arte e Benessere per il circolo Culturale S. Francesco di Pisa. Oltre a seguire nel loro percorso le Tirocinanti presso la propria Azienda. Da oltre 30 anni opera nel campo di aiuto alla persona. Mentre da più di 20, promuove eventi legati all’arte, e alla formazione, conducendo laboratori artistici finalizzati per far emergere le potenzialità dell’individuo e il suo lato artistico, al recupero del lavoro manuale riscoprendo le potenzialità dell'atto artigianale e dei mestieri che ormai vanno perduti, influenzando positivamente sullo stato di salute psicofisica e relazionale della persona coinvolta. Collabora da anni, come docente, per diversi enti, strutture scolastiche, associazioni, ecc.. E’ una professionista nel campo artistico dove si esprime con la sua Arte, legata principalmente a creazioni in vetro che effettua da oltre 20 anni nella sua azienda “Punto Vetro, a Cenaia (PI)” specializzata con il Maestro Sante Pizzol nella tecnica della pittura a Grisaille e vetrate conservative, esprime la sua arte con Sculture in vari materiali, partecipando da anni a mostre sia in Italia che all’estero soprattutto legate ad aspetti sociali, riscuotendo un notevole successo. Si specializza in Arteterapia presso la scuola C.R.E.T.E. di Firenze. I suoi studi di specializzazione in Arte-Terapia Plastico Pittorica secondo il “Metodo Anne Denner“ conferiscono quel valore in più alla sua professionalità.

 

Autore: elelucy
Numero di immagini nella categoria: 7
Categoria Visualizzata: 2321x
Marcello Volpe

(20/12/2010 inserire descrizione di categoria o biografia dell'autore)

ho tanta voglia di creare, vorrei un consiglio da voi su le mie prime sculture in creta

 

Autore: marcello
Numero di immagini nella categoria: 10
Categoria Visualizzata: 810x
Michele Privileggi

Alcuni monumenti installati in Italia


 

Autore: michele.privileggi
Numero di immagini nella categoria: 1
Categoria Visualizzata: 1807x
Francesca Bianconi

Sculture in marmo

 

Autore: francescabianconi
Numero di immagini nella categoria: 55
Categoria Visualizzata: 4414x
Peter Romansky

dalla "commedia umana" legno, ceramica e bronzo dedicata a Honore de Balzac....

 

Autore: peter romansky
Numero di immagini nella categoria: 12
Categoria Visualizzata: 1922x
Massimiliano Vacca

Le maschere create da me vengono realizzate in DAS e decorate con colori acrilici e tecnica mista

 

Autore: mask
Numero di immagini nella categoria: 5
Categoria Visualizzata: 1742x
Maurizio Guadagnoli
Autore: maurizio
Numero di immagini nella categoria: 12
Categoria Visualizzata: 1781x
Paolo Camporese
sculture in terracotta patinata, soggetti astratti e figurativi.

 

Autore: campo
Numero di immagini nella categoria: 13
Categoria Visualizzata: 2158x
Paolo Garau

Sculture d'intyerno ed esterno: con l'utilizzo di resine è possibile realizzare le sculture più bizzarre

 

Autore: paolo garau
Numero di immagini nella categoria: 8
Categoria Visualizzata: 2300x
Arianna Zanon
Autore: damiano
Numero di immagini nella categoria: 1
Categoria Visualizzata: 2597x
Secondo Monti
Figurativo, formato con materiali compositi a base di gesso, cemento, colla, ferro, resina, pittura ad olio ed acrilico. Riflessioni moderate e sufficenti per ottenere un chiaro e scuro sfumato.

 

Autore: Secondo
Numero di immagini nella categoria: 5
Categoria Visualizzata: 1780x
Anna Carloni
Bassorilievi in legno, a volte decorati con uno strato preparatorio di gesso, colori a tempera, acrilici, cere colorate, gommalacca colorata, foglia d'argento...

 

Autore: annacarloni
Numero di immagini nella categoria: 2
Categoria Visualizzata: 2114x
Andrea Zannoni

Marmo nero Belgio su base in statuario Carrara

 

Autore: Andrea Zannoni
Numero di immagini nella categoria: 1
Categoria Visualizzata: 1899x
Mario Pachioli
Alcune sculture in bronzo di Mario Pachioli

 

Autore: mariopachioli
Numero di immagini nella categoria: 1
Categoria Visualizzata: 2062x
 
Powered by Phoca Gallery